itemscope=""

SERVIZIO DI TRASPORTO VEICOLI AFRICA OCCIDENTALE – cristef.it

  • Trasporto di merci rotabili, ma anche container e  impiantistica, il “Servizio Africa” collega direttamente il Mediterraneo con l’Africa occidentale. Con partenze regolari ogni 11 giorni per il carico rotabile, dai porti di Genova, Livorno, Salerno, per Casablanca, Dakar (11 giorni), Lomé (17 giorni), Lagos (19 giorni), Cotonou (18 giorni) e Abidjan (15 giorni) . Inoltre con il trasbordo nel porto di Dakar e Lagos, serviamo i porti di Takoradi (Ghana), Conakry (Guinea 24 giorni), Conakry per rotabili solo via Anversa, Freetown (Sierra Leone 33 giorni), Douala, kribi (solo containers)(Camerun 30 giorni), Pointe Noire (Congo-Brazzaville 27 giorni) , Libreville (Gabon 46 giorni), Banjul (Gambia 47 giorni) Tema (Ghana 26 giorni) e Luanda (Angola 28 giorni). Malabo e Bata (Guinea Equatoriale ) via Belgio in 42/44 giorni circa

  • - I veicoli devono essere vuoti di merci, possiamo accettare solo un altro veicolo caricato sopra, ma con le ruote smontate.

  • Alcune navi sono dotate di gru con capacità di sollevamento fino a 40 tonnellate e una rampa di poppa in grado di caricare unità rotabili fino a 150 tonnellate.

  • Il nostro servizio su richiesta comprende il ritiro dei mezzi in tutta Italia e il trasporto al porto di carico.

  • Attenzione: I veicoli in roro, dovranno avere almeno 1/4 di carburante nel serbatoio e la batteria in buone condizioni,  per ogni intervento su veicoli che non vadano in moto saranno addebitate le extraspese!

  • Possiamo anche trasportare carichi Industriali su Mafi da 60′ e da 40′

  • Altri servizi sono:

  • - L’emissione di Waiver Africani  ma solo per chi ci affida le spedizioni, chiamati anche E-CTN (Electronic Cargo Tracking Note) o BSC (Bordereau de Suivi Cargaison) sono documenti obbligatori richiesti per l’esportazione in Africa.

  • Quando si spedisce in Africa occidentale, si noti che, a parte la normale documentazione per la spedizione marittima (come la fattura, la bolla di accompagnamento, il certificato di origine e il rilascio di spedizione), è necessario presentare un documento aggiuntivo chiamato Waiver o Cargo Tracking Note.

  • - Sdoganamento all’esportazione sia per privati che per aziende

  • - Emissione documentazione esportazione, polizza di carico

  • - Magazzinaggio delle auto in attesa del cliente che le annulla dal registro dei veicoli pubblici, trasporto dell’auto al terminal di partenza (questa opzione viene eseguita solo a Genova)

  • - Servizio VIP, questa funzionalità è dedicata alle auto nuove e in buone condizioni, pagando una piccola cifra è possibile far trasportare l’auto con l’area auto nuove che è meglio presidiata dal personale della nave.

  • - Documenti di spedizione in Africa tramite corriere aereo

EXPORT MADE IN ITALY – cristef.it

Cristef offre trasporti esclusivi e dedicati in collaborazione con Architetti, interior Design, progettisti, ingegneri ed imprese edili, nei paesi esteri.
Nello specifico seguiamo tutta la filiera logistica, svolgendo un ruolo chiave come intermediari tra clienti e ditte fornitrici. Dal momento della ricezione dell’ordine del cliente, contattiamo direttamente i vari fornitori Italiani ed Europei per organizzare al meglio la gestione dei trasporti.
Organizziamo spedizioni con container completi direttamente dalle fabbriche produttrici, oppure organizziamo per ordini minori, trasporti in groupage, vi mare o via aerea.
Ci occupiamo anche della raccolta della merce con successivo stoccaggio nel magazzino dove successivamente caricheremo i containers con estrema cura e professionalità.

i prodotti che esportiamo soventemente comprendono:
marmo , piastrelle, mosaici, lastre di grandi dimensioni, illuminazioni, parti elettriche, arredamenti interni (divani, letti, materassi, sedie, tavoli, cristalli etc.) arredamenti esterni, infissi, finestre, parti in vetro, serramenti, corrimani, arredo cucine, arredo bagno, sanitari, specchi, box doccia, vasche idromassaggio, tessuti, imbottiture, tappezzeria, carta da parati, porte blindate, porte, macchinari edili e lavorazione delle piastrelle, cementi, malte, colle cementizie, grandi macchinari e molto altro!

seguiamo la clientela in base alle sue richieste, creando un servizio esclusivo, per merce che necessita di estrema attenzione.

Servizio Door to Door per Stati Uniti e Canada !
CONTATTACI SUBITO!
INVIA UNA MAIL : INFO@CRISTEF.IT
PH. +39 0102471214

KENYA DOCUMENTI – EXPORT – cristef.it

KENYA DOCUMENTI – EXPORT

 

DOCUMENTI DI SPEDIZIONE

 

Oltre alla dichiarazione in dogana, tradizionalmente richiesta per tutte le spedizioni (salvo all’interno dell’Unione europea le spedizioni destinate al Kenya devono essere accompagnate dai documenti di seguito riportati.

Per ulteriori informazioni scrivere a CRISTEF@CRISTEF.IT

a) Fattura commerciale

Da presentare in triplice copia e redatta in lingua inglese

b) Documento EUR.1

In seguito ad un accordo interinale di partenariato tra Kenya ed UE, i servizi doganali possono richiedere un documento EUR.1 al momento dell’importazione di prodotti e, in particolare, quando questi sono incorporati nella fabbricazione di un prodotto locale e riesportato verso l’UE.

Le spedizioni di valore inferiore a 6.000 Euro o effettuate da un esportatore accreditato, possono dar luogo all’emissione di una dichiarazione (come per l’EUR1, quando sono incorporati nella fabbricazione di un prodotto locale e riesportato verso l’UE). Questa deve essere fatta su una fattura, un buono di consegna o altro documento commerciale che descriva il prodotto in modo sufficientemente dettagliato per essere identificato.

 

La dichiarazione è la seguente:

 

L’esportatore dei prodotti coperti dal presente documento (autorizzazione doganale n°…) dichiara che, salvo esplicita indicazione del contrario, questi prodotti hanno origine preferenziale…. (Luogo e data)….(firma dell’esportatore e indicazione, per esteso, del nome del firmatario).

 

c) Certificato di origine

Per i prodotti di origine comunitaria che non possono beneficiare di un documento EUR.1 e per i prodotti non comunitari, può essere richiesto un Certificato d’origine, così come per i prodotti alimentari, che dovrà essere redatto sul formulario comunitario.

 

d) Certificato fitosanitario

Necessario per la frutta, la verdura, le sementi.

 

e) Certificato sanitario per le carni

Necessario per le carni.

A causa del rischio di contaminazione della malattia della “mucca pazza”, un certo numero di paesi ha deciso di sospendere le importazioni di carni e derivati dai Paesi dell’Europa.

Il Kenya è aperto ai volatili vivi e agli embrioni di manzo.

Essendo la lista in continua evoluzione si suggerisce di informarsi direttamente presso il proprio importatore.

 

e) Certificato di libera vendita dei cosmetici

Sulla base delle informazioni fornite dall’esportatore, attesta che i prodotti spediti sono conformi alla normativa italiana e in libera e corrente vendita sul territorio nazionale.

 

VERIFICA DI CONFORMITÀ PRE-IMPORTAZIONE

 

L’ente di normazione kenyota (kebs – kenya bureau of standards ) ha introdotto la verifica di conformità pre-esportazione (PVoC) nel programma di standardizzazione per garantire la qualità dei prodotti, i quali devono soddisfare anche gli standard sanitari e di sicurezza e tutela ambientale kenyoti. I prodotti devono soddisfare i requisiti prima che possano essere esportati in Kenya – alle merci non conformi sarà negato l’ingresso nel Paese. Per Kenya solo alcune categorie di prodotti alimentari sono esentate dal programma (tra cui farine, oli e grassi animali e vegetali, frutta fresca, prodotti di origine animale e altri).

Tutti i prodotti soggetti al PVoC destinati al Kenya devono ottenere un certificato di conformità nel Paese d’origine prima dell’imbarco. Esso costituisce un documento doganale imprescindibile e la responsabilità del suo ottenimento ricade sull’esportatore.

Il PVoC kenyota garantisce che le merci soddisfano requisiti obbligatori di sicurezza e qualità, consente il commercio internazionale, evita i ritardi doganali e riduce le perdite potenziali derivanti dall’importazione di prodotti non conformi. Gli elementi chiave del PVoC sono:

  • Controllo fisico prima dell’imbarco;
  • Campionamento, test e analisi in laboratori accreditati;
  • Audit dei processi di produzione;
  • Controllo documentario della conformità ai regolamenti;
  • Valutazione della conformità agli standard.

Dal 15 novembre 2008, l’ispezione può essere effettuata da due società autorizzate.

L’esportatore dovrà comunque avviare la richiesta e scegliere l’ufficio di controllo. Le società potranno assistere al riempimento e alla piombatura dei contenitori.

 ATTENZIONE! dal 5 ottobre 2021 le seguenti materie prime saranno soggette a controlli approfonditi: KEBS ha condotto una sorveglianza del mercato durante la quale ha scoperto che i prodotti elencati di seguito non sono riusciti a soddisfare i requisiti degli standard applicabili.

Smaltimento pannolini per adulti

Asciugamani da bagno

Cavi elettrici

Piastrelle di ceramica

Rotoli di garza

Indumenti per neonati

Salviette umidificate in tessuto non tessuto

Catarifrangenti (indumenti ad alta visibilità)

Igienizzanti per le mani

Zaini

Mascherine chirurgiche

Di conseguenza, KEBS ha ordinato l’immediata attuazione delle misure seguenti in relazione alla certificazione dei prodotti sopra menzionati io. Percorso A: La certificazione di detti prodotti nell’ambito del percorso A richiederà che le prove siano condotte su campioni prelevati dalla partita durante l’ispezione fisica. I campioni devono essere testati nel laboratorio dell’appaltatore PVoC o in qualsiasi altro laboratorio riconosciuto. L’emissione del CdC deve basarsi, tra gli altri requisiti, sui risultati delle prove dei campioni prelevati dalla partita. ii. Rotta B e/o C: La spedizione successiva immediata sotto una di queste rotte sarà soggetta a ispezione fisica e test (come per la rotta A di cui sopra) indipendentemente dai piani di sorveglianza esistenti. La registrazione o la licenza di prodotti che non soddisfano i requisiti degli standard del Kenya applicabili saranno annullate. La SoR o SoL annullata sarà comunicata a KEBS.

 

SPEDIZIONE TEMPORANEA

 

Il paese non aderisce alla convenzione ATA. Le esportazioni temporanee si fanno secondo la procedura della normativa in uso per mezzo di un agente.

Chiedere maggiori informazioni a CRISTEF@CRISTEF.IT

 

TRASPORTO E IMBALLAGGIO

 

a) Documenti di trasporto

 

b) Lista dei colli

 

c) Assicurazione trasporto

Le spedizioni destinate al paese possono essere effettuate senza obbligo di assicurazione locale.

 

d) Trattamento degli imballaggi in legno

Gli imballaggi in legno destinati al Kenya devono essere trattati e marcati secondo la normativa

ISPM-15 FAO.

Per ulteriori informazioni è possibile contattare: cristef@cristef.it

 

Informazione trasporto 

Il trasporto stradale assicura circa l’80% del trasporto interno complessivo. Ciò nonostante la rete stradale è decadente ma sono molti i progetti di riabilitazione.

La rete ferroviaria è a corsia unica, costituisce la seconda modalità di trasporto nel paese. Al momento è in corso un piano di modernizzazione la “Railways Master Plan 2050”.

A livello marittimo, le infrastrutture sono sature. Il porto di Mombasa è oggetto di un piano di modernizzazione su 25 anni.

Le infrastrutture aeree sono sviluppate.

Per fare del Kenya il principale hub dell’Africa Centrale, Orientale e dell’Oceano indiano, il governo ha lanciato dei lavori di modernizzazione.

 

Documenti per veicoli importati temporaneamente

È obbligatorio il carnet di passaggio in dogana per veicoli importati temporaneamente. Ulteriori informazioni rivolgersi al locale ufficio ACI (AUTOMOBIL CLUB ITALIANO)

In alternativa bisogna pagare una cauzione uguale all’importo dei diritti doganali.

Gli aeroporti internazionali sono: Nairobi, Mombasa, Eldoret; quelli nazionali sono: Malindi, Lamu, Kisumu, Lockichoggio.

 

PASSAPORTO E VISTI

 

Visto d’ingresso: necessario, può essere richiesto presso l’Ambasciata del Kenya a Roma o direttamente in aeroporto. Le categorie di visto sono le seguenti:  

  • visto di transito (transit visa, USD 20 ) valido da uno a sette giorni;
  • visto turistico (tourist visa, 50 USD o 40 EURO) valido per un mese, tre mesi o, in casi particolari, rinnovabile fino a sei mesi;
  • visto multiplo (multiple visa, USD 110) per affari;
  • visto valevole per un unico viaggio (single journey visa, 25 USD o 20 EURO)
  • visto per entrata doppia (double-entry visa, 25 USD o 20 EURO) rilasciato a persone che entrano in Kenya per poi proseguire in altro Paese membro della “East Africa Community” (oltre al Kenya ne fanno parte Uganda, Rwanda, Burundi e Tanzania) e rientrare successivamente in Kenya.

Nel caso in cui il visto venga richiesto in aeroporto, le Autorità keniote accettano il pagamento dei relativi diritti in dollari statunitensi di recente emissione. Il pagamento può essere effettuato anche con equivalente ammontare in Euro.

Spedizioni e Trasporti Eccezionali – CRISTEF.IT

HEAVY LIFTS LOADING 2La societa’ Cristef  ha un’esperienza di oltre 25 anni nel trasporto e spedizione di colli eccezionali, colli fuori sagoma, colli pesanti , trasporti di impiantistica per estero, trasporti eccezionali per europa .

Il titolare della Cristef Sig. Silvano Ottonello  ha un’esperienza  ultra quarantennale  nel settore dello shipping  e dei trasporti eccezionali, effettuiamo trasporti  stradali con richiesta dei permessi e delle scorte stradali, imbarchiamo ogni tipo di impianto su navi convenzionali  cioe’ navi che caricano merce non containerizzata  in stiva e utilizziamo navi speciali : roll on roll off  , cioe’ navi che possono caricare  rotabili , macchine movimento terra, terne , escavatori, buldozers, camions, autogru, rimorchi, trailers, bilici e casse , macchinari che carichiamo sopra mafi , cosa sono i mafi ? sono speciali rimorchi che servono a trasportare le merci in ambito portuale e sulle navi roll on e roll of , e ro-ro.

Carichiamo  colli molto pesanti su  navi heavy lift, cioe’ navi che sono dotate di bighi di sollevamento oltre le cento tonnellate e possono sollevare i colli dalla banchina o da camion  lungo il bordo nave e depositarli in stiva, utilizziamo anche navi lift on e lift off, che sono navi che hanno la capacita’ di autoaffondarsi raggiungendo cosi’ il livello della banchina e permettendo l’imbarco di  rimorchi e carrelli speciali che trasportano colli molto pesanti che diversamente non sarebbe possibile caricare con le gru portuali.

Su richiesta carichiamo anche con navi autoaffondanti che possono ricevere altre imbarcazioni e yachts che poi vengono fissate sul ponte  della nave e trasportate a destinazione.

L’impiantistica  e’ seguita con cura particolare in quanto solitamente questi contratti sono su base door to door  ed i fornitori dei macchinari devono rendere la merce  nei cantieri di destinazione curando anche il montaggio ed il collaudo quindi la nostra assistenza spesso  termina solo ad impianto ultimato e collaudato  e dobbiamo seguire l’imballaggio della merce, il carico degli impianti sui camion, il trasporto eccezionale stradale, l’assistenza portuale per imbarcare le merci sulle navi,il stivaggio , il trasporto marittimo internazionale , il disistivaggio e lo sbarco nei porti di destinazione, il trasporto stradale nei cantieri e spesso l’assistenza al montaggio dei pezzi utilizzando le gru semoventi che sono necessarie.

Ci fa piacere inserire alcune foto di archivio  di spedizioni e trasporti eseguiti negli anni 90

Preventivo Trasporto internazionale di Veicoli – cristef.it

TRASPORTO AUTO D'EPOCA IN CONTAINER

AUTOMOBILE D’EPOCA

 

Preventivo trasporto veicoli

Compila il form e ottieni il prezzo del tuo preventivo di trasporto veicoli!

Indicaci : modello Automobile, anno immatricolazione, localita’ di ritiro, porto di destinazione, localita’ di consegna.

Indicare quantità veicoli da spedire

Periodo di carico ipotizzato:

Allega eventuali immagini/foto/documenti :

Indica il tipo di veicolo, marca, modello, anno di costruzione, gpl, benzina, diesel
esempio:
Jeep, Cherokee, 2009, diesel, Massa: 2500 kg, L 4790 mm, L 1930 mm, Altezza 1820 mm

 

Paese di imbarco

 

Indicare i porti di partenza preferiti
 

Paese di sbarco
 

Indicare i porti di sbarco preferiti

 

Note importanti:

Nome
 

Cognome

Email

Numero di telefono

Trasporto Italia Nord America FAQ – cristef.it

 

Infondo alla pagina potete fare la vostra domanda.
Potrete risolvere ogni vostro dubbio riguardo il trasporto internazionale.

Portrete finalmente ricevere risposte chiare e precise alle vostre domande.
RicodateVi di indicare più dettagli possibili. 

Grazie,
e buona navigazione.

Italia import e export per:

NORTH AMERICA
Country (Area) Seaport Country (Area) Seaport
Canada Halifax, NS 
Montreal, PQ 
Quebec, PQ 
Saint John, NB 
Toronto, ON 
Vancouver, BC
USA  Gulfport, MS 
Hampton Roads, VA 
Honolulu, HI Houston, TX 
Jacksonville, FL 
Lake Charles, LA 
Long Beach, CA 
Mexico Coatzacoalcos 
Guaymas 
Lázaro Cárdenas 
Manzanillo 
Salina Cruz 
Tampico 
Tuxpan 
Veracruz
USA  Los Angeles, CA 
Milwaukee, WI 
Mobile, AL 
New Orleans, LA 
New York, NY 
Oakland, CA 
Orange, TX 
Palm Beach, FL 
USA 
Anchorage, AK
Baltimore, MD
Baton Rouge, LA
Beaumont, TX
Boston, MA
Brownsville, TX
Buffalo, NY
Canaveral, FL
Charleston, SC
Chicago, IL
Cleveland, OH
Corpus Christi, TX
Detroit, MI
Duluth-Superior, MN
Erie, PA
Freeport, TX
Galveston, TX 
USA  Panama City, FL 
Pascagoula, MS 
Pensacola, FL 
Philadelphia, PA 
Port Arthur, TX 
Port Everglades, FL 
Portland, ME 
Portland, OR 
Sacramento, CA 
San Diego, CA 
San Francisco, CA 
Savannah, GA 
Seattle, WA 
Stockton, CA 
Tacoma, WA 
Tampa, FL 
Toledo, OH

Portrete finalmente ricevere risposte chiare e precise alle vostre domande.
RicodateVi di indicare più dettagli possibili. 
N.b. :A alcune domande daremo risposta direttamente via email ad altre risponderemo direttamente qui sul portale. 

Grazie,
e buona navigazione.

Trasporto Italia Sud America FAQ – cristef.it

 

Infondo alla pagina potete fare la vostra domanda.
Potrete risolvere ogni vostro dubbio riguardo il trasporto internazionale.

Portrete finalmente ricevere risposte chiare e precise alle vostre domande.
RicodateVi di indicare più dettagli possibili. 

Grazie,
e buona navigazione.

Italia import e export per:

SOUTH AMERICA
Country (Area) Seaport Country (Area) Seaport
Argentina

Bahía Blanca
Buenos Aires 
Rosario
Santa Fe
Puerto Madryn

French Guiana Cayenne
Bolivia landlocked Guyana Georgetown
Brazil Belem/Vila Do Conde
Fortaleza 
Paranagua 
Recife 
Rio de Janeiro 
Rio Grande 
Salvador 
Santos
Paraguay Asuncion
Chile Antofagasta 
Arica 
Iquique 
Punta Arenas 
Puerto Angamos
San Antonio 
Talcahuano 
Valparaiso
Peru Callao 
Matarani 
Paita 
Salaverry
Colombia Barranquilla 
Buenaventura 
Cartagena
Suriname Paramaribo
Ecuador

Esmeraldas 
Guayaquil
Quito

Uruguay Montevideo
Falkland Islands 
  (Malvinas)
Stanley Venezuela La Guaira 
Maracaibo 
Puerto Cabello
     

Portrete finalmente ricevere risposte chiare e precise alle vostre domande.
RicodateVi di indicare più dettagli possibili. 
N.b. :A alcune domande daremo risposta direttamente via email ad altre risponderemo direttamente qui sul portale. 

Grazie,
e buona navigazione.

Trasporto Italia Australia FAQ – cristef.it

 

Infondo alla pagina potete fare la vostra domanda.
Potrete risolvere ogni vostro dubbio riguardo il trasporto internazionale.

Portrete finalmente ricevere risposte chiare e precise alle vostre domande.
RicodateVi di indicare più dettagli possibili. 

Grazie,
e buona navigazione.

Italia import e export per:

AUSTRALIA AND OCEANIA
Country (Area) Seaport County (Area) Seaport
American Samoa Pago Pago Nauru Nauru
Australia Adelaide, SA 
Brisbane, QLD 
Darwin, NT 
Fremantle, WA 
Geelong, VIC 
Hobart, TAS 
Melbourne, VIC 
Newcastle, NSW 
Perth, WA 
Sydney, NSW 
Townsville, QLD
New Caledonia Noumea
Christmas Island Kiritimati New Zealand Auckland 
Christchurch 
Dunedin 
Lyttelton 
Napier 
Timaru 
Wellington
Cook Islands Mangaia 
Rarotonga
Niue Alofi
Fiji Lautoka 
Suva
Papua New Guinea Lae 
Madang 
Port Moresby 
Rabaul
French Polynesia 
  (Tahiti)
Papeete Samoa 
  (Western Samoa)
Apia
Guam Apra (Agana) Solomon Islands Honiara
Hawaii Honolulu Tonga Nuku’alofa
Kiribati Tarawa Tuvalu Funafuti
Marshall Islands Majuro Vanuatu Vila

Portrete finalmente ricevere risposte chiare e precise alle vostre domande.
RicodateVi di indicare più dettagli possibili. 
N.b. :A alcune domande daremo risposta direttamente via email ad altre risponderemo direttamente qui sul portale. 

Grazie,
e buona navigazione.

Trasporto Italia Oriente FAQ – cristef.it

 

Infondo alla pagina potete fare la vostra domanda.
Potrete risolvere ogni vostro dubbio riguardo il trasporto internazionale.

Portrete finalmente ricevere risposte chiare e precise alle vostre domande.
RicodateVi di indicare più dettagli possibili. 

Grazie,
e buona navigazione.

Italia import e export per:

FAR AND NEAR EAST
Country (Area) Seaport Country (Area) Seaport
Afghanistan landlocked Laos landlocked
Bangladesh Chalna 
Chittagong
Malaysia Klang (Kelang) 
Kota Kinabalu 
Kuching 
Penang 
Sandakan 
Sibu
Bhutan landlocked Maldives Male
Brunei Muara Port Mongolia landlocked
Cambodia Kompong Som Myanmar (Burma) Yangon (Rangoon)
China Dalian 
Huangpu 
Qingdao 
Shanghai 
Tianjin 
Xiamen
Nepal landlocked
Hong Kong Hong Kong Pakistan Qasim 
Karachi
Macau Macau Philippines Cebu 
Davao 
Iloilo 
Legaspi 
Manila 
Zamboanga
East Timor —  Singapore Singapore
India Bombay 
Calcutta 
Cochin 
Madras 
Mangalore
Sri Lanka Colombo
Indonesia Balikpapan 
Belawan 
Jakarta 
Palembang 
Pontianak 
Semarang 
Surabaya 
Ujung Pandang
Taiwan Kaohsiung 
Keelung 
Taichung
Japan Hakata 
Hiroshima 
Kobe 

Moji 
Nagoya 
Osaka 
Shimizu 
Tokyo 
Yokohama
Tajikistan landlocked
Kazakhstan Aktau 
Gur’yev
Thailand Bangkok 
  (Laem Chabang) 
Songkhla
Korea, North Chongjin 
Nampo 
Wonsan
Turkmenistan Krasnovodsk
Korea, South Inchon 
Pohang 
Pusan (Busan)
Uzbekistan landlocked
Kyrgyzstan landlocked Vietnam Da Nang 
Haiphong 
Ho Chi Minh

Portrete finalmente ricevere risposte chiare e precise alle vostre domande.
RicodateVi di indicare più dettagli possibili. 
N.b. :A alcune domande daremo risposta direttamente via email ad altre risponderemo direttamente qui sul portale. 

Grazie,
e buona navigazione.